Call of Duty: Black Ops 4 – Riassumiamo quello che giocheremo da domani mattina

Pagina del gioco

Non manca molto al lancio di Call of Duty: Black Ops 4. Giocabile da noi Europei alle 6.00 del mattino di domani.

Niente campagna single player ma tanti contenuti

Dieci è il numero di Specialisti che potrete giocare quest'anno, una quantità sufficiente per divertire con il multiplayer.

Ajax ha uno scudo balistico di ordinanza dal quale può sparare con la pistola e una granata tattica per accecare i nemici, un carro armato su game insomma.
Battery fa della potenza di fuoco le sue qualità principali e arriva armata di lanciagranate e Cluster Grenade.
Crash è invece il curatore del gruppo, può aumentare la vita dei compagni, curare velocemente gli alleati e rifornire di munizioni gli assaltatori.
Firebreak con il suo lanciafiamme è letale a corto raggio ma è il Reactor Core a poter fare la differenza visto che può essere utilizzato per uccidere le persone dietro ai muri e impedisce ai nemici di curarsi.
Nomad è sostanzialmente un cacciatore iper tecnologico, con il suo fido mastino K9 e mine da piazzare in giro per la mappa, un incubo per chi corre senza guardare dove mette i piedi.
Prophet è invece adatto a chi preferisce giocare dalla distanza grazie al suo fucile tattico e a un drone automatizzato che stordisce qualsiasi nemico sul suo cammino.
Recon possiede degli oggettini niente male per ribaltare le partite. Il Sensor Dart funziona sostanzialmente come un UAV a raggio ridotto, mentre il visore permette di scorgere le sagome dei nemici attraverso i muri e diventa indispensabile per togliere di mezzo quei fastidiosi camper o attaccare un punto di controllo.
Ruin è armato con un rampino, grazie al quale può spostarsi molto più rapidamente rispetto agli altri specialisti e ha la capacità di saltare sugli obiettivi grazie al Grav Slam, uno strumento cinetico dalla potenza devastante, tanto da poter uccidere istantaneamente qualsiasi cosa si trovi sul punto di impatto.
Seraph è la seconda donna del gruppo e i suoi gadget sono piuttosto familiari. L'Annihilator non è nient'altro che la pistola dei guardiani di Destiny, caricata a colpi esplosivi in grado di uccidere chiunque sul colpo. Utilissimo è anche il tac deploy, un punto di respawn mobile che può essere piazzato in qualsiasi punto della mappa.
Torque è l'addetto alle barricate, perfetto per chiudere un intero corridoio e lasciare che le sue barriere a microonde danneggino e rallentino gli avversari. A mettere ulteriore pressione ci pensa il filo spinato in dotazione, capace di rallentare e danneggiare il nemico e mortale nelle modalità hardcore.

La scelta dello specialista in lobby non pregiudica poi le opzioni della classe, che rimane completamente personalizzabile da capo a piedi. Potrete allora decidere quali dieci strumenti, tra perks ed equipaggiamento, portarvi appresso. Le scelte da fare sono quelle canoniche tra arma primaria e secondaria, attachment vari, gear (che questa volta comprende potenziamenti per le cure, armature ed eventuali strumenti per ridurre il costo delle scorestreak), sei perks e tre wild card con coi rivoluzionare le strategie di gioco.

 

Modalità e mappe

Call of Duty: Black Ops 4 arriva con una considerevole quantità di mappe e modalità. Avremo al lancio ben otto modalità di gioco con i grandi classici Free-For-All, Search & Destroy, Domination, Hardpoint, Kill Confirmed e Team Deathmatch e le novità Control e Heist. Non mancano ovviamente le varianti hardcore, con danni aumentati e senza interfaccia soluzione che invalida le nuove meccaniche di rigenerazione manuale della salute visto che ci si avvicina molto al one shot con quasi tutte le armi di medio e grosso calibro.

Per quanto riguarda le mappe invece saranno quattordici, con alcuni restyle di vecchie mappe già viste in passato, compresa Nuketown in arrivo con i primi contenuti scaricabili. Tra le mappe storiche, facenti parte del pacchetto Black Ops Flashback troviamo Slums, Jungle e Summit.

 

Battle royale

Naturalmente c'è Blackout, l'ormai famoso Battle royale di Call of Duty: Black Ops 4. Non c'è molto da sapere su questa modalità che già non si sappia dalla beta, tranne che per il numero di giocatori presenti in partita, che è salito a 100. Tantissime skin saranno disponibili solo dopo aver completato le altre modalità di gioco, sopratutto zombie e le missioni singleplayer degli specialisti.

 

Modalità zombie

Ben tre campagne in modalità Zombie vi aspettano quest'anno all'apertura dei server e sono:

IX: ambientata nell'epoca romana;

Blood of the Dead, ambientata ad Alcatraz;

Voyage of Despair, vi porterà a bordo del Titanic.

 

 

 

 

Commenti

commenti

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi